Benefit Corporation, un nuovo modo di “fare impresa”
Se un’azienda tradizionale è obbligata a privilegiare le attività che vanno a vantaggio dei propri azionisti (per esempio, quando si trova a scegliere tra una soluzione che genera più profitto e una che tutela maggiormente l’ambiente o i dipendenti), una Benefit Corporation è chiamata a fare esattamente l’opposto.

Un principio, sancito dallo statuto dell’impresa, che vincola il manager a perseguire la finalità sociale pena il licenziamento o la citazione in giudizio.

Una Benefit Corporation deve quindi avere un impatto positivo sull’ambiente e sulla società accettando di mettere la massimizzazione del profitto in secondo piano e impegnandosi ad adottare politiche di sostenibilità, anziché puntare al risultato economico nel breve termine. Una nuova forma d’impresa che si colloca tra il profit e il non profit e che ha la possibilità di realizzare progetti di impatto sociale a volte difficili per un’associazione non profit.
L’idea della Benefit Corporation è nata dalla non profit americana B Lab che ha messo a punto il framework legislativo e uno standard di certificazione che consente alle imprese, dopo aver dimostrato di aver raggiunto un certo livello di prestazioni ambientali e sociali, di accreditarsi come Certified B Corp.
Negli USA, in 11 stati (tra gli altri, New York, Maryland, California, Hawaii, Vermont, Virginia, New Jersey)  è stato istituito un registro dove le imprese possono iscriversi come Benefit Corporation.
In Italia questo tipo di impresa non è ancora presente, ma c’è chi dice che il modello si diffonderà presto anche da noi. Nella ricerca di nuove strade per affrontare la crisi economica si apriranno forse le porte anche alle Benefit Corporation.
In America la chiamano “benefit corporazion” noi li chiamiamo valori !
La comunicazione  e la trasparenza potrebbe (o forse sarebbe meglio dire dovrebbe) avere un ruolo importante per sostenere lo sviluppo di questo nuovo modello di impresa  e reti di impresa anche nel nostro Paese.

Leave a Reply

  • (not be published)