DSC_47341Da lunedì 24 Agosto una delle più importanti aziende toscane vinicole, l’Ornellaia, che produce le bottiglie più ambite dalle aste, ha iniziato la vendemmia, la più precoce degli ultimi 20 anni, iniziando a raccogliere i primi grappoli di Sauvignon, dicono con degli ottimi valori analitici ed un acidità bilanciata. Per ora si è iniziato con i vigneti reinnestati a Merlot, ma già dalla prossima settimana  si proseguirà con gli altri Sauvignon per arrivare i primi di Settembre alla vendemmia dei Viognier. Se dovesse mantenersi l’attuale bella stagione sarà possibile anche per raccogliere qualche vigneto dei rossi.

Ornellaia gode di condizioni eccezionali: collocata vicino al mare e protetta dalle colline circostanti, beneficia del microclima ideale per condizioni di maturazione perfette; una brezza delicata soffia dal mare a temperare la calura estiva, mentre le colline la proteggono dai venti freddi in inverno. Il suolo di origine alluvionale, vulcanica e marina, è distribuito in una conformazione unica, sulla quale Ornellaia ha piantato varietà classiche e apprezzate in tutto il mondo: Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot e Petit Verdot. Lo staff tecnico si prende cura dei vigneti per cogliere le caratteristiche specifiche di ogni appezzamento di vigneto e ogni annata. La sua esperienza e competenza si evolve con gli anni, in armonia con la natura.

Axel Heinz, enologo e direttore della tenuta dice: “Il grande caldo di luglio ha leggermente anticipato le maturazioni delle uve. Per fortuna ad agosto sono arrivate le piogge, aspettate e benvenute dopo il lungo periodo di siccità e il caldo che hanno caratterizzato i mesi di giugno e di luglio. Gli eventi temporaleschi hanno rinfrescato le viti e abbassato le temperature, soprattutto notturne. Arrivando così a creare condizioni davvero favorevoli all’espressione aromatica delle uve”

Leave a Reply

  • (not be published)