Nel 2013 lo Champagne realizza la sua quinta miglior performance raggiungendo un giro d’affari di  4,3 miliardi con 304 milioni di bottiglie vendute in tutto il mondo, secondo i dati del Comité Champagne, l’ente che rappresenta tutte le maison e tutti i vigneron segnando l’1,5% in meno del 2012.
Le vendite di Champagne calano in Francia del 2,3% (167 milioni di bottiglie), del 3,4% nei Paesi dell’Unione Europea (74 milioni di bottiglie) ma continuano la loro crescita nel resto del mondo con un incremento del 3,2% pari a 63 milioni di bottiglie. Un giro d’affari  di 4,3 miliardi di euro, e rappresenta la quinta migliore performance nella storia dello Champagne e se si tenesse conto della rivalutazione dell’euro rispetto al dollaro e allo yen il giro d’affari del 2013 sarebbe prossimo al record assoluto raggiunto nel 2007.
L’export ha battuto il record del 2012 e rappresenta  più del 20% de  volume e più del 25% a del valore delle vendite complessive, una tendenza accolta con soddisfazione da Vigneron e Maison della Champagne.

“Venite, presto fratelli, sto bevendo le stelle!” Dom Pérignon (1668)

 

Leave a Reply

  • (not be published)