Il piccolo borgo medioevale di Castelmuzio, frazione del Comune di Trequanda, situato nelle vicinanze di Pienza e Montepulciano, in mezzo alla Creste Senesi, costituisce sicuramente una tappa suggestiva in una visita attraverso la Valdichiana, la Val d’Orcia e la Val d’Asso.

E quale migliore occasione per visitare questo castello incantato se non la 3a edizione di Castel Libro, un’importante rassegna letteraria, che si terrà da venerdì 14 a domenica 16 giugno 2019.

Castel Libro è organizzata dall’Associazione Castelmuzio Borgo Salotto in collaborazione con la libreria Libraccio di Firenze, che avrà come protagonisti principali molti illustri autori che presenteranno e racconteranno le loro opere al pubblico.

Sarà una tre 3 giorni dedicata alla ricchezza del territorio, alla letteratura e alla musica e ai bambini attraverso laboratori, spettacoli teatrali e una caccia al tesoro per le vie borgo. Inoltre si terranno corsi di calligrafia e di fumetto e tante altre iniziative, oltre a stand enogastronomici che proporranno i prodotti locali.

Il nobile scopo di Castel Libro, oltre quello di promuovere la letteratura, sarà quello di ampliare la biblioteca delle scuole materne del comune di Trequanda e quello di aprire una biblioteca  a Castelmuzio autogestita dai cittadini. Infatti il ricavato di questa di questa rassegna letteraria verrà devoluto dall’Associazione Castelmuzio Borgo Salotto a queste due iniziative.

Da venerdì 14 Castelmuzio diventerà il luogo di elezione della cultura contemporanea. Ad inaugurare la rassegna letteraria saranno il sindaco di Trequanda, Roberto Machetti, e la vicepresidente della Regione Toscana, Monica Barni, che porteranno i saluti istituzionali, dopodiché inizieranno le presentazioni dei libri, nel salottino all’aperto allestito al di sotto della terrazza del Belvedere.

Il primo incontro letterario sarà con Giulio Pedani, autore di “L’iguana era a pezzi”, al quale seguirà la presentazione del romanzo “L’ambasciatore delle foreste” di Paolo Ciampi. Poi sarà la volta Patrizia Passerini, autrice di “Andare per vini e vitigni”. All’incontro sarà presente anche Paolo Pellegrini, giornalista e critico enogastronomico. In conclusione della prima giornata è prevista una degustazione di prodotti tipici locali alla quale sarà Paolo Soffientini, per dare utili consigli sull’alimentazione, prendendo spunto dal suo libro “Cent’anni da leoni – manuale per vivere a lungo senza rinunce”. Seguirà Prote_in music: La melodia del DNA, un progetto di performance-educational ideato dallo stesso Paolo Soffientini, ricercatore nell’Unità di Sviluppo Tecnologico di Proteomica e Spettrometria di Massa di IFOM .

Sabato 15, il primo incontro della giornata sarà con Stefano Scanu che propone il racconto  “Come vedi avanzo un po’”, seguito da Valerio Aiolli, con “Nero Ananas”, candidato al premio Strega 2019. Nel pomeriggio Silvia Volpi, con il giallo al femminile “Alzati e corri, direttora”. Il pomeriggio continua con la presentazione del romanzo “La notte si prepara”, firmato da Giacomo Aloigi ed un incontro a cui partecipano Leonardo Gori, autore de “La nave dei vinti”, Marco Vichi con il suo libro “Per nessun motivo”, e Don Backy con i suoi testi “Cascasse il tondo” e “Io che miro il tondo”. Al termine degli incontri è prevista una cena con gli autori a base dei prodotti del territorio.

Domenica 16 il primo appuntamento è in Piazza della Pieve con Paolo Soffientini, che prima della passeggiata al bosco del Lecceto, introdurrà i benefici dell’attività sportiva. A seguire Angiolo Naldi, ricercatore naturalista, e Augusto De Bellis, erborista e naturalista, presentano i loro libri “Sentieri Natura in terre di Siena” e “Erbe e fiori di montagna”. Ad introdurre i due autori interverrà Federico Minghi, ambasciatore della Toscana e promotore del Tuscan Style, uno stile di vita che può essere il segreto dell’elisir di lunga vita !

Nel pomeriggio sono previste le iniziative dedicate ai bambini. Si terranno la presentazione del racconto di Simone Casati “La balena di Montalcino e il delfino di Lucciolabella”, la caccia al tesoro nel borgo, lo spettacolo di teatro”L’uccello d’oro”, ispirato alla fiaba dei fratelli Grimm, ed il laboratorio di fumetti con Francesca Carità e Marco Rocchi, autori della graphic novel “Gherd la ragazza della nebbia”. A seguire, presso la Chiesa della Compagnia, è attesa Nada, celebre interprete,  che a Castel Libro presenterà il suo libro “Il mio cuore umano”.La conclusione della rassegna è affidata a Massimiliano Larocca, che canterà “Dino Campana – Un mistero di sogni avverati”, con l’accompagnamento di Riccardo Tesi all’organetto.

Castel Libro è un’occasione da non perdere per tutta la famiglia, per andare alla scoperta di Castelmuzio, delle sue tradizioni, all’insegna dell’arte letteraria che invaderà e si respirerà per le vie del borgo medioevale in questo fine settimana.

Andrea Sansoni

Mi chiamano “ambasciatore della Toscana” per tanti anni ho accompagnato amici e personaggi di tutto il mondo alla scoperta del mio angolo di Paradiso, non solo qui a casa mia ma anche portando le eccellenze ed i capolavori toscani del gusto, come amo definirle, negli eventi più glamourous. Mi piace raccontare tradizioni, storie e leggende che sono dentro ad un buon calice di vino e ad una buona ricetta.

Leave a Reply

  • (not be published)