Il Ballo delle Debuttanti ha una storia importante che risale al XVIII secolo. All’interno dei palazzi nobiliari, in uno sfavillio di candele, specchi e stucchi dorati, aristocratiche fanciulle facevano timidamente il loro ingresso in società e alcune trovavano il principe azzurro.

E se in Francia il celebre Ballo delle Debuttanti all’Hotel de Crillon di Parigi s’interruppe nel 1789 a causa della rivoluzione, in molti altri paesi europei il debutto per fortuna sopravvisse e trovò anzi il suo culmine durante il periodo del Congresso di Vienna – si ricordi che i giornali dell’epoca scrivevano le Congrès danse mais ne marche pas – per poi affermarsi definitivamente nella seconda metà dell’ottocento con i Balli dati dal giovane Francesco Giuseppe Imperatore d’Austria al Teatro dell’Opera di Vienna. Una tradizione questa che andrà nel tempo consolidandosi fino a giungere ai giorni nostri al celeberrimo Opernball, il Ballo delle Debuttanti che ogni anno si svolge al Teatro dell’Opera di Vienna -trasmesso in mondovisione- con debuttanti provenienti da tutto il mondo.

Una volta l’anno, quest’anno il 27 Febbraio,  il Teatro dell’Opera di Vienna si trasforma in una sala da ballo più festosa al mondo – offrendo ai partecipanti l’occasione di vivere un sogno indimenticabile. Leggende, fiabe e racconti si sprecano su questo ballo, si racconta, per esempio, che servivano tre ore e un’infinita pazienza per domare la chioma di Sissi, che di ribelle non aveva solo la chioma, nell’acconciatura con stelline di diamanti resa immortale dal ritratto di Franz Winterhalter.

 

Per Prenotare

 

 

 

 

Leave a Reply

  • (not be published)