Abbinamento vino rosso pesce: via tutti i tabù

È ora di lasciar cadere definitivamente il tabù: l’abbinamento vino rosso pesce è possibile… ed è pure delizioso!

È ora di lasciar cadere definitivamente il tabù: l’abbinamento vino rosso pesce è possibile… e diventa delizioso, se sai come fare!

Quindi in questo articolo voglio darti consigli pratici per compiere questo miracolo e stupire chi è a cena con te, facendo letteralmente un figurone, senza rischiare!

In questo articolo:

1 – Perché l’abbinamento adesso è possibile

2 – I piatti di pesce top da abbinare al vino rosso

Perché l’abbinamento adesso è possibile

Negli ultimi tempi sono caduti molti miti, tante credenze, lasciando spazio alla sperimentazione del gusto senza lasciarsi condizionare dai luoghi comuni. Il pesce abbinato al vino bianco era uno di questi. Oggi, anche grazie alle tante trasmissioni televisive e ai social, abbiamo sviluppato più la cultura di accostare o contrastare, giochiamo con i profumi i colori, le consistenze, e l’enogastronomia è diventata giustamente gioco,  creatività. Ed imparando ad osare, provare e riprovare si trovano i giusti abbinamenti che, mi piace sottolinearlo sempre, restano comunque assolutamente personali.

I piatti di pesce top da abbinare al vino rosso

Zuppe, caciucchi, guazzetti, brodetti e umidi, specialmente se arricchiti da pomodoro, aglio e peperoncino, si sposano perfettamente con il rosso. Consiglio un vino giovane, fruttato, fresco e poco tannico, come ad esempio Fattoria Dianella Chianti 2018, Belvento Petra Ciliegiolo IGT Toscana, Fattoria di Magliano Heba Morellino di Scansano.

Anche la temperatura a cui viene servito il vino è fondamentale: deve essere di 8-10°C e deve essere versato in un calice ampio.

Ad esempio, una zuppa di pesce, come il caciucco alla livornese, si sposa perfettamente con un vino autoctono come il Bolgheri Rosso. Complesso, morbido, elegante, ha tannini setosi e una piacevole acidità, perfetta per esaltare la succulenza del piatto.

Se invece si parla di crostacei, ostriche, molluschi, frutti di mare, frittura di pesce, questi piatti si sposano meglio con i vini bianchi secchi, freschi o con i vini spumanti. In questo caso il vino rosso coprirebbe del tutto le sfumature delicate del pesce.

Infine una regola generale che consiglio di tenere sempre a mente è considerare il tipo di cottura, che influisce sempre sulla scelta del vino: ad esempio i pesci bolliti richiedono un vino meno corposo di quelli cotti al forno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *