cappello_chef-300x235La Toscana è considerato da molti un paradiso terrestre, può vantare un patrimonio inestimabile tra un territorio unico nel suo genere che dona grandissimi vini e non solo e una storia che qui si respira un po ovunque, di un passato celebre e di grandi artisti che hanno lasciato il segno. Um mix magico tra saperi e sapori, tra mare e campagna, borghi e città, uno stile di vita che tira sempre di più un ospite consapevole alla ricerca delle cose vere. Tutta questa miniera inestimabile però non va solo sfruttata ma va valorizzata con professionalità ed esperienza. I grandi professionisti, siano essi barman, chef de rang, pasticceri, food and beverage manager, maître d’hotel, sommelier,  sono dovuti andare a lavorare in giro per il mondo perché non hanno trovato spazio e soddisfazione all’interno delle nostre strutture da sogno. Abbiamo investito cifre importanti nel mattone, nella costruzione di ristoranti, cantine, hotel ma non abbiamo investito altrettanto in materiale umano, cercando di prendere dei professionisti di livello per poi affiancarli a giovani da far crescere e a cui insegnare un lavoro meraviglioso, difficile, lungo da imparare ma ricco di soddisfazioni. L’ospite attento e raffinato, il viaggiatore abituato, l’addetto ai lavori, capisce fin da subito, basta mettere piedi in un locale, se vi sono professionisti del settore oppure stagionali ai quali è stata affidato un compito difficile, sopra le loro professionalità, tanto per “tirare in fondo la stagione”.

MaitreOrmai nella galassia 3.0 un territorio, una dimora, un piatto, un bicchiere di vino, prima si mangia e si beve con gli occhi, si sogna e se si vede una foto ben fatta si desidera al punto di prenotare una vacanza in un certo posto. I professionisti hanno imparato ad anticipare i gusti e le aspettative dell’ospite perché studiano e conoscono le tendenze internazionali e ormai sono comunicatori esperti ed usano i social per essere seguiti condivisi e commentati e così facendo attirano clientela consapevole e un turismo di livello che viaggia per passioni e ricerca la qualità.

Manca poco più di un mese alla Pasqua, all’inizio della stagione turistica quando è il momento di cercare la “squadra”, ecco io allora faccio un appello affinché i nostri patrimoni inestimabili di hotel, cantine, ristoranti e le nostre fantastiche materie prime vengano valorizzate da professionisti in grado di far risplendere il nostro patrimonio come merita e riportare un ospite che ha sognato tutto l’inverno il suo viaggio in Toscana.

Leave a Reply

  • (not be published)