Brunello di Montalcino 2007

Brunello di Montalcino 2007, oltre l’eccellenza

Il Brunello di Montalcino 2007 è, secondo il giudizio di James Suckling, una “Annata super a 5 stelle”.  L’esperto di vino (di Toscana e internazionale), per quanto non sia più corrispondente europeo di Wine Spectator, è spesso definito come “one man show” del settore, uno dei più seguiti critici enologici del mondo.

brunello di Montalcino 2007 vendemmia

Ho assaggiato 160 Brunello di Montalcino 2007 – spiega il critico – e sono rimasto incredibilmente colpito dalla ricchezza dei vini. Brunelli dalle note meravigliosamente fruttate e perfettamente mature, che il Sangiovese raramente offre, soprattutto nella zona e nel territorio collinare di Montalcino. Spiccano sentori di frutta che rimangono potenti nonostante l’alto valore dei tannini e fresca acidità”.

In attesa di conoscere le impressioni di degustazione sul Brunello di Montalcino Riserva 2006, l’esperto americano fa un confronto tra i due anni: “penso che il Brunello 2007 in questa fase sia leggermente più pronto sul 2006 a causa della sua acidità e che i segnali fruttati siano più evoluti. Entrambe queste due nuove annate dovrebbero avere una grande longevità considerando le loro caratteristiche affini a quelle del 1997, il cui Brunello si beve splendidamente, sempre che la bottiglia sia stata conservata correttamente”.

Articoli correlati