Tour Toscana

Tour di Toscana, suggerimenti per un turismo di elite, partendo da Firenze

Un ideale tour di Toscana, un viaggio capace di andare oltre a una qualsiasi occasione di turismo ed emozionare corpo e mente ha, secondo me, due epicentri: Firenze e Siena. Ottima idea sarebbe visitare la Toscana da nord a sud, cominciando dalle Alpi Apuane, costellate di cave di pietra, teatri degli incantevoli paesi della Lunigiana, per essere immediatamente stregati dalla magia. Una tappa tra Pisa e Livorno, per poi mettersi in cammino in direzione di Firenze, passando da Lucca e Pistoia.

Tour Toscana, Federico Minghi vino e filari di viti

Un tour di Toscana è in parte almeno, un tour di Firenze. Capitale odiata da alcuni per puro campanilismo, è la massima espressione di quella “tuscanitas” conosciuta dal turismo, patrimonio in realtà molto più complesso e sfaccettato nonostante i pochi chilometri di distanza tra le differenti città. Camminate per le strade di Leonardo e Michelangelo e poi concedetevi una giornata di relax e scoperta per le terre del Chianti e dopo un tour di Firenze, abbracciate il turismo di toscana d’esperienza verso la terra di Siena.

Un tour di Siena è quello che ci vuole in seguito alla degustazione di bicchieri di eccellente vino rosso, accompagnato da primizie tradizionali culinarie toscane: perdetevi tra vie acciottolate, visitate i luoghi del medioevo fastoso e fate un salto indietro nel tempo.

Da Siena vi consiglio di spostarvi seguendo il mare e scendere in Maremma, per toccare con mano la biodiversità toscana che qui si esprime con grande forza e autentico carisma. Qui troverete i golfi più belli, le migliori spiagge, una campagna colorata e mai uniforme (a tratti aspra, paludosa o lussureggiante), ma anche bottiglie di vini rinomati in tutto il mondo.

Per chiudere in bellezza questo tour di Toscana? Arezzo, le sue rocche, i suoi scorci medievali ed il tartufo, particolari troppo spesso dimenticati nelle principali rotte del turismo in Toscana…

Articoli correlati