Toscana Trekking

Toscana trekking, autentico turismo tra itinerari sorprendenti

Toscana e trekking, un binomio perfetto per chi vuole vivere la natura camminando, godendo di un turismo fatto di magia, profumi e suoni e facendo incontri fantastici sugli itinerari con gli animali tipici. Vista la particolare conformazione regionale, sono infinite le possibilità di itinerari di Toscana per trekking, hiking ed anche mountain bike, individuabili grazie alle inconfondibili strisce bianco-rosse del Club Alpino Italiano.

Prima fra tutti la G.E.A., la Grande Escursione Appenninica, che costituisce il più vasto percorso trekking di Toscana; con i suoi 400 km di sviluppo, divisi in 25 tappe, collega l’Umbria e le Marche alla Liguria, abbracciando l’intero Appennino toscano. Faticosa e di estrema soddisfazione, costeggiata di posti tappa variamente gestiti e attrezzati.
www.cai.it

 

Toscana Trekking, paesaggio toscano

Il SO.F.T. – Sorgenti di Firenze Trekking è invece un importante complesso sito a pochi chilometri da Firenze, intorno alle conche del Mugello e della Val di Sieve, dove è possibile camminare per giorni, intersecando in più punti la G.E.A.; il SO.F.T si articola in un anello principale e ventidue anelli secondari a esso collegati. L’anello percorre una tratta di crinale appenninico (Passo della Futa-Monte Falterona, coincidente con la G.E.A.), spartiacque tra il dominio tirrenico e adriatico e la dorsale che separa il bacino del Mugello dalla conca di Firenze-Prato e dalla Val di Bisenzio. I posti tappa SO.F.T. coincidono talvolta con quelli della G.E.A, mentre in qualche caso sono autonomi, e ubicati presso ville o coloniche pubbliche, in ex scuole di campagna, in complessi monastici, in campeggi o aziende turistiche, piuttosto che nei rifugi escursionistici propriamente detti. http://turismo.mugello.toscana.it/IT/natura_piedi.htm

L’Anello del Rinascimento, un itinerario di pura Toscana per trekking, mtb en plein air che si svolge per 178 km sulle colline che circondano Firenze, trovando come fulcro ideale la cupola del Brunelleschi. Per conoscere il territorio che circonda la capitale rinascimentale e solcare i selciati che costituivano un tempo la ragnatela delle direttrici che collegavano il centro cittadino al resto del mondo, cogliendo i motivi paesaggistici dell’ispirazione dei grandi maestri del passato: questi gli scopi per cui sono stati individuati i tratti rimasti integri dell’antica rete viaria fiorentina, ormai desueta e dismessa; essi sono stati cuciti insieme per ottenere un sistema escursionistico, che è il primo tragitto a piedi circumcittadino di Toscana e d’Italia.
www.firenzeturismo.it

 

Il trekking urbano di Siena è infine un tracciato podistico, che non richiede un particolare allenamento preventivo, lungo le strade di una città d’arte caratterizzata da forti dislivelli del suolo. Un modo nuovo e divertente per scoprire le straordinarie bellezze storicoartistiche di una città in cui si può ancora passeggiare respirando aria pulita. www.terresiena.it

Articoli correlati