Lunigiana, cosa vedere nella terra dei maghi, in provincia di Massa

Lunigiana, cosa vedere in Lunigiana se non castelli e borghi incantati? Nella Toscana vicino a Massa, al confine con la Liguria e l’Emilia Romagna, si sviluppa una terra montuosa, scelta da un turismo di elite, alla ricerca di profonde emozioni. Una gita perfetta per le famiglie, una location unica per sposarsi, una meta ideale per degustare sapori tradizionali.

Cosa vedere in LunigianaLunigiana, statua stele

I paesi da visitare sono molti e piccoli, ognuno si scopre lentamente, lungo la via. Spesso si tratta di castelli arroccati con poche case di pietra nei dintorni, circondati da una natura di confine, un po’ selvatica, sorprendente.
In una giornata di turismo in Lunigiana non perderei assolutamente Aulla, Bagnone, Pontremoli e Fivizzano. Nel centro storico di Pontremoli (la città del libro, che ospita il Premio Bancarella dal 1953) troverete il castello del Piagnaro troverete un museo unico, in cui esplorare le Statue Stele, risalenti all’età del bronzo.
Se siete in cammino sulla via Francigena non mancheranno le scoperte incantevoli: dalle case torri di Ponticello alla pieve romanica di Filattiera.

Lunigiana con i bambini

Se siete in viaggio con tutta la famiglia potrete misurarvi con il Parco Avventura di Fosdinovo, dove i piccoli (da 4 anni in su) troveranno percorsi acrobatici allestiti in un bellissimo bosco di cedri, una successione di piattaforme installate a differenti altezze. Sempre a Fosdinovo andate a visitare il Castello dove aleggia la leggenda di un fantasma…

Sono numerose anche le fattorie didattiche per immergersi nella natura e nel relax. L’Agriturismo Montagna Verde, ad esempio,può offrirvi l’occasione di stare a contatto stretto con capre, mucche e asini (chiedete se è possibile realizzare una marmellata, anche!). Al Podere La Piana, invece, ogni bambino potrà essere agricoltore per un giorno, davvero da provare!

Cosa (e dove) mangiare in Lunigiana

In questo caso non esistono dubbi: la “torta d’erbi”! Si tratta di una torta salata a base di erbe selvatiche che un tempo venivano raccolte dalle donne. La migliore che mi è capitato di assaggiare è presso “Punto e Pasta”, una bottega di Villafranca dove ogni ricetta viene eseguita a mano, seguendo la ricetta di tradizione, con abilità e semplicità. Ma se volete mangiare seduti con tutto il comfort, consiglio Venelia, presso Monti (una località piccola e caratteristica, con tanto di Castello!): ottima la selezione di vini, scegliete menù di pesce oppure funghi.

Lunigiana Festival e ricorrenze

Non mancate nella vostra vacanza l’esperienza di Lunatika, un insieme di appuntamenti di musica e teatro davvero unica, con nomi di rilievo e divertimento assicurato.

Lizzatura con cavatori
Ma non solo, oltre alle riedizioni medievali io non perderei assolutamente la rievocazione della Lizzatura, ovvero del trasporto dei blocchi di marmo dalla cava a valle. Gli “operai” delle cave reinterpretano le movenze antiche, costruendo una slitta di travi di legno per i blocchi staccati dalla parete rocciosa (e sbozzati) e con molta fatica, lentamente, li fanno scivolare in sicurezza per il pendio. Una occasione davvero molto affascinante