Mercatini Firenze

Mercatini Firenze, assolutamente una cosa da vedere, visitare, vivere!

I Mercatini di Firenze rappresentano una tappa obbligatoria, una meta da aggiungere alla vostra lista del “cosa vedere a Firenze”. Passeggiare per la città, visitare Firenze ed il suo centro storico senza fondersi con le bancarelle dei mercatini e apprezzare il cuore artigiano cittadino significa non averne nemmeno sfiorato l’anima.

I due principali mercati sono San Lorenzo e Sant’Ambrogio, dove assaporerete l’esperienza gastronomica fiorentina. Nel primo andrete incontro a degustazioni ed assaggi di vere leccornie, mentre nel secondo sarete coinvolti nel più classico dei mercati di cibo toscani, luogo in cui comprano veramente i fiorentini (escludendo i supermercati).

mercatini Firenze, federico Minghi dentro una norcineria con un prosciutto

Se cercate qualcosa di differente, ecco altri mercatini: la Fierucolina e il Mercato delle Pulci. La fiera è un mercatino biologico che si svolge in Piazza Santo Spirito ogni terza domenica del mese e che promuove i prodotti “bio” del territorio, l’altro è un celebre crocevia di persone e storie in Piazza dei Ciompi, qui potrete scovare qualsiasi tipo di oggetto.

Se state cercando un articolo in pelle dovrete recarvi al Mercato del Porcellino (all’incrocio tra Via porta Rossa e Via Calimala), nomignolo del Mercato Nuovo fatto costruire da Cosimo de Medici nel  1547. Fate due passi tra borse, cinture, arazzi, cartoline, oggetti tipici dei mercatini e soprattutto lasciate andare i pensieri guardando la “pietra dello scandalo”.

Romantici anche se molto affollati sono i mercatini di Firenze a Natale. Ormai tradizionale il mercato tedesco in Santa Croce, come quello strettamente toscano (di prelibatezze tipiche) in Piazza della Repubblica. In Toscana troverete numerosi mercatini locali, a Greve in Chianti (tra cinta senese e cappelli di paglia), a Volterra e a San Gimignano.

Articoli correlati