E’ possibile mangiare ciò che si vuole e dimagrire?

IMG_9643Risponde a questa domanda Matteo Fellini noto Personal trainer, preparatore atletico che collabora da anni con professionisti dell’alimentazione e dell’allenamento, medici e scienziati ed è a contatto con alcuni tra i più grandi nomi dello sport e della nutrizione come Tom House e Robert Young. Opera come dirigente sportivo presso Mens Sana 1871, la più grande e antica polisportiva d’Italia ed oggi ha elaborato insieme a medici e nutrizionisti, con il supporto scientifico di Vismederi, un nuovo modello di nutrizione che consente di dimagrire divertendosi senza dover fare troppe rinunce sostituendo il sacrificio e la fatica con la libertà di godersi la vita.

— DA COSA NASCE UN’IDEA COSÌ TANTO RIVOLUZIONARIA?

L’idea nasce dalla necessità di dare risposta ad una semplice domanda: “è possibile mangiare ciò che si vuole, in quantità, e dimagrire?”

— E QUESTA DOMANDA HA TROVATO RISPOSTA SI O NO…?

Premessa….Sono davvero tanti i professionisti capaci che forniscono diete ai propri clienti. La maggior parte di queste sono validissime e garantiscono ottimi risultati.

Tuttavia, secondo uno studio della Federation of European Nutrition Societies (FENS), dopo poco tempo, oltre l’80% delle persone che iniziano un regime alimentare con l’obiettivo di dimagrire tende inevitabilmente ad abbandonarlo, riprendendo in molti casi tutto o parte del peso perso.

Questo dato, tutt’altro che incoraggiante, porta alla luce un tema su cui vale la pena porre l’attenzione: il problema della sostenibilità.

— SOSTENIBILITÀ IN CHE SENSO?

Chiunque nella vita abbia deciso almeno una volta di iniziare una dieta, sa esattamente di cosa stiamo parlando.

Quando decidiamo di “metterci a dieta”, è il desiderio di raggiungere il proprio obiettivo di peso e forma fisica che ci smuove e porta ad affidarci ad un professionista (dietista, nutrizionista, consulente, ecc.) per guidarci in un percorso di dimagrimento. Poi, è l’entusiasmo delle prime settimane a predisporci al rispetto del piano assegnato e a garantirci i primi miglioramenti a breve o medio termine. È tuttavia con l’avanzare del programma che qualcosa si modifica dentro di noi. La “nostalgia” di calorie, carboidrati e sfizi e la necessità di vivere con spensieratezza momenti di socialità come compleanni, feste, aperitivi o cene con gli amici, prendono il sopravvento su quella motivazione iniziale che ci stava guidando al traguardo sperato.

— E QUINDI NON RIUSCIAMO PIÙ A “SOSTENERE” QUEL REGIME…

Esatto. Ci convinciamo che seguire quel regime alimentare sia faticoso e che nonostante essere a dieta sia per noi cosa buona e giusta, quel senso di privazione è troppo grande per poter essere gestito. Finiamo per “perdere il controllo”, ci lasciamo andare alle tentazioni, agli sgarri programmati. Iniziamo a mentire a noi stessi sui reali progressi ottenuti e infine interrompiamo il programma tornando inderogabilmente alle vecchie abitudini.

IMG_9644— IN EFFETTI NE SO QUALCOSA…

Ci accorgiamo che la formula (quella dieta che siamo certi avrebbe funzionato) era quella giusta ma che per noi, in quella determinata fase della nostra vita, era purtroppo inSostenibile. Decidiamo quindi di rimandare il tutto, magari al lunedì successivo, magari alla prossima volta, magari a tempi migliori. Per questo viviamo un senso di colpa, a volte profondo. Ci sentiamo a disagio e ci demotiviamo ulteriormente. Ma la verità è che la colpa non è nostra o della nostra forza di volontà.

La colpa non è neppure del professionista che diligentemente ci ha fornito le migliori strategie a sua disposizione.

— E DI CHI È COLPA ALLORA?

La verità è che il contesto sociale odierno in cui siamo inseriti, ci predispone ad uno stile di vita che va contro la nostra facoltà di potersi nutrire “correttamente”.

La verità è che i “signori del food” non ci rendono la vita facile e che qualsiasi dieta o principio ad essa collegato decidessimo di seguire, dovrà sempre scontrarsi con la pubblicità, il marketing e le mille tentazioni che ogni giorno ci passano davanti agli occhi.

Inoltre il lavoro, lo stress e il correre continuamente ci predispongono al costante bisogno di zuccheri.

La sostenibilità di un regime alimentare basato su integrale, pollo e broccoli (semplificazione estrema ma che rende l’idea), davanti a tutto questo, sembra quasi utopia.

— E COME SIETE RIUSCITI A RISOLVERE QUELLO CHE SEMBRA UN PROBLEMA SENZA SOLUZIONE?

È il motivo per cui abbiamo deciso di sviluppare, all’interno di Toscana Life Sciences e con il supporto scientifico di Vismederi, il Leanlife Project.

Leanlife è una startup che opera nel campo della nutrizione e della ricerca con il solo obiettivo di offrire sistemi di dimagrimento efficaci al 100%.

I sistemi Leanlife si basano sul concetto di “nutrizione strategica funzionale” il cui scopo è quello di creare dei pattern alimentari in grado di adattarsi a chiunque ma che soprattutto lascino la libertà ai soggetti fruitori di poter scegliere in autonomia cosa mangiare e in quale quantità.

Questo approccio alla nutrizione rivoluziona completamente gli schemi a cui normalmente si è abituati.

— CIOÈ STAI DICENDO CHE POTREI DIMAGRIRE MANGIANDO QUELLO CHE VOGLIO?

L’idea di poter dimagrire mangiando pasta a volontà, hamburger o cheesecake quando si desidera è qualcosa che sembra incredibile per chiunque.

Ed increduli erano infatti anche i 40 soggetti che hanno partecipato allo studio Leanlife sui sistemi NSF terminato lo scorso Settembre.

Nell’arco di 6 mesi i 40 soggetti in questione sono stati forniti di istruzioni specifiche che permettessero loro di dimagrire lasciando completa libertà nella scelta dei cibi, modalità e tempi di consumo di quest’ultimi.

Al termine dello studio, il 100% dei soggetti aveva perso peso, riducendo sensibilmente la percentuale di massa grassa e incrementando quella di massa magra, lasciando invariati o addirittura migliorando i valori di sangue e urine.

Un grande successo e una grande rivoluzione nel campo dell’alimentazione.

— CAVOLO, TUTTO QUESTO È STRAORDINARIO!

In accordo con i soggetti partner è stato deciso di iniziare poi un percorso di divulgazione dei risultati sul territorio allo scopo di educare quante più persone possibile sui sistemi di nutrizione avanzata che riteniamo essere la soluzione definitiva a tutti i problemi di cui abbiamo parlato qui oggi.

Il prossimo evento divulgativo si terrà il 20 Gennaio 2018 presso la nostra sede all’interno di Toscana Life Sciences a Siena.

— DI COSA PARLERETE ESATTAMENTE?

Spiegheremo come è possibile dimagrire in completa libertà, mangiando in quantità e quello che si desidera.

Mostreremo in modo chiaro le strategie da utilizzare schematizzando e portando in dote a tutti i partecipanti i concetti fondamentali per poter raggiungere i propri obiettivi di forma fisica in modo intelligente e senza rinunce.

Chi avesse bisogno di supporto personale potrà inoltre fare riferimento ad uno dei nostri esperti e se necessario, ricevere una consulenza dedicata.

Direi che è l’evento a cui chiunque vorrebbe partecipare (ride).

— IMMAGINO CHE CI SIA UNA COSTO PER PARTECIPARE…

In realtà no. La partecipazione è libera e non è necessario pagare alcunché. È però obbligatoria l’iscrizione all’evento tramite il form presente sul nostro sito leanlife.it.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>